Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

CHIUSURA DEL CONSOLATO D’ITALIA A SCUTARI

Data:

19/11/2013


CHIUSURA DEL CONSOLATO D’ITALIA A SCUTARI

 

Si informano i gentili utenti che, a partire dal 1° dicembre 2013, il Consolato d’Italia a Scutari sarà chiuso.
A partire da tale data, la Cancelleria consolare dell’Ambasciata d’Italia in Tirana estenderà pertanto la propria competenza territoriale, oltre che sulla sua tradizionale circoscrizione, anche sulla circoscrizione consolare precedentemente di competenza del Consolato d’Italia a Scutari (Distretti di Shkoder, Malesi e Madhe, Lezhe, Tropoje, Puke, Mirdite, Has, Kukes e Diber).

Il Consolato d’Italia a Scutari verrà sostituito da un Consolato onorario, che verrà istituito nella stessa città e continuerà a curare i tradizionali, eccellenti rapporti economici, sociali e culturali tra la zona Nord dell’Albania e l’Italia.

Al fine di ridurre al minimo i disagi per l’utenza legati alla chiusura della Sede di Scutari, l’Ambasciata d’Italia in Tirana ha elaborato alcune soluzioni innovative, grazie alle quali sarà fortemente diminuita la necessità per gli utenti della circoscrizione di Scutari di recarsi a Tirana per usufruire dei servizi consolari:

1) Presenza consolare settimanale a Scutari: ogni mercoledì, dalle 9.30 alle 12.30, saranno presenti nei locali dell’attuale Consolato di Scutari due impiegati dell’Ambasciata d’Italia a Tirana, che riceveranno il pubblico e potranno garantire i seguenti servizi:
a. Informazioni su tutti i servizi consolari;
b. Raccolta di pratiche relative ai seguenti settori: stato civile, anagrafe, notarile, passaporti e scuola/Università, per la successiva trattazione a Tirana (con relativo pagamento);
c. Consegna di documenti (certificati, dichiarazioni di valore, passaporti, atti notarili in favore di cittadini italiani, ecc.) elaborati dall’Ambasciata d’Italia a Tirana sulla base delle richieste presentate dall’utenza personalmente presso la Cancelleria consolare,  tramite posta elettronica (per le pratiche che lo prevedono) o attraverso la presenza consolare settimanale a Scutari.
Il pubblico sarà ricevuto nell’orario sopra indicato nell’attuale sede del Consolato di Scutari (Rruga Don Bosko, Scutari), senza bisogno di fissare alcun appuntamento.

2) Nuova procedura per le legalizzazioni/traduzioni dei documenti albanesi da presentare in Italia: per facilitare le procedure legate alle traduzioni/legalizzazioni dei documenti albanesi da presentare in Italia, l’Ambasciata d’Italia ha concluso un accordo con Posta Shqiptare, che entrerà in vigore il 1° dicembre 2013. Grazie al nuovo accordo, gli utenti potranno ottenere la traduzione/la legalizzazione dei loro documenti da parte dell’Ambasciata d’Italia con una procedura assai più veloce ed economica rispetto a prima. La procedura sarà infatti direttamente collegata con quella necessaria per la richiesta del timbro apostille presso il Ministero degli Affari esteri albanese: il pubblico potrà cioè semplicemente presentarsi una sola volta presso gli uffici della Posta abilitati (a Tirana, Durres, Elbasan, Pogradec, Korca, Lezhe, Shkoder, Kukes e Peshkopi), consegnare i propri documenti non apostillati, e li riceverà indietro dopo 7 giorni lavorativi provvisti di apostille e traduzione o legalizzazione eseguita da parte dell’Ambasciata. Tutte le informazioni circa la nuova procedura sono disponibili qui.

3) Per gli altri servizi non inclusi nei punti 1 e 2 (richieste di visti e questioni relative alle espulsioni, ad esempio), gli utenti dovranno recarsi personalmente presso la Cancelleria consolare dell’Ambasciata d’Italia a Tirana. Si ricorda che per essere ricevuti presso la Cancelleria è sempre necessario fissare un appuntamento tramite il sistema Prenota online, disponibile su questo sito internet. Solo i cittadini italiani possono accedere alla Cancelleria consolare senza bisogno di fissare un appuntamento.

4) Prima di recarsi presso la Cancelleria consolare di Tirana per richiedere un servizio consolare, il pubblico ha sempre la possibilità di chiedere chiarimenti ed informazioni ai diversi Uffici (ad esempio sulla documentazione da presentare) tramite posta elettronica, ai seguenti indirizzi: cancelleriaconsolare.tirana@esteri.it (per richieste generali o che l’utente non sa precisamente a chi indirizzare); visti.tirana@esteri.it; scuole.tirana@esteri.it; statocivile.tirana@esteri.it; anagrafe.tirana@esteri.it; passaporti.tirana@esteri.it . In caso di dubbi sulle procedure da seguire, si consiglia vivamente agli utenti di contattare previamente la Cancelleria, per evitare il rischio di dover tornare più volte presso l’Ufficio competente per la stessa


497