Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Comunicato Stampa - Firma Memorandum Collaborazione tra RAI e RTSH

Data:

09/03/2021


Comunicato Stampa - Firma Memorandum Collaborazione tra RAI e RTSH

logo 0

COMUNICATO STAMPA
Firma del nuovo Memorandum di Collaborazione tra RAI e RTSH:
Ritorna la RAI in Albania

La RAI Radiotelevisione Italiana e RTSH Radio Televizioni Shqiptar hanno celebrato oggi in video conferenza la recentissima firma del rinnovo del Memorandum d’Intesa della validità di tre anni, quale ulteriore passo importante per la prosecuzione di un’attività e di un legame che si sono ormai consolidati da numerosi anni.

Hanno partecipato alla riunione odierna, tra gli altri, Marcello Foa, Presidente della Rai, Simona Martorelli, Direttore delle Relazioni Internazionali e Affari Europei (RIAE) per parte italiana e Thoma Gëllçi, Direttore Generale di RTSH e Kleart Duraj, Direttore per le Relazioni Internazionali di RTSH, per parte albanese. Hanno presenziato all’incontro virtuale, la Ministra della Cultura albanese, Elva Margariti e l’Ambasciatore d’Italia in Albania, Fabrizio Bucci.

La presenza del Presidente della RAI, Marcello Foa, ha testimoniato la crescente attenzione della Rai verso l’Albania.

L’Ambasciatore d’Italia Fabrizio Bucci, nei suoi saluti istituzionali, ha affermato: “ringrazio il Presidente Foa per aver accolto, sin dal mio arrivo lo scorso anno e con grande disponibilità, il mio invito a rafforzare la collaborazione con l’Albania. Questo rinnovo e questo incontro virtuale pongono le basi per nuove ulteriori collaborazioni, per un ritorno della RAI in Albania a tutto campo, su cui l’Ambasciata non smetterà di lavorare con il massimo impegno”.

Il Presidente Foa ha espresso il suo entusiasmo nel rinnovo del Memorandum e la sua disponibilità, anche personale, di approfondire e tener sempre aperto il canale di comunicazione e collaborazione tra la Rai e l’Albania. Egli ha, in particolare, sottolineato positivamente la collaborazione messa in campo per le celebrazioni del trentennale di decine di migliaia di cittadini albanesi sulle coste italiane, un momento storico condiviso che la televisione pubblica italiana e albanese potranno celebrare e documentare insieme.

La dirigenza della RAI ha quindi accolto con entusiasmo l’invito dell’Ambasciatore italiano per una missione sul campo che consenta di esplorare nuove e più forti collaborazioni.

La presenza della Ministra Margariti ha suggellato il valore culturale della collaborazione tra Rai e RTSH e, nel sottolineare gli sforzi compiuti da RTSH negli ultimi anni, ha anche lodato l’azione incredibile di narrazione che la RAI è capace di trasmettere sulle bellezze dell’Italia, una capacità di raccontare – anche e soprattutto alle più giovani generazioni - le radici, la storia, l’arte e la cultura del proprio paese. "Questo Memorandum segna una riconnessione, mi sento come un testimone di un matrimonio” ha esordito la Ministra Margariti. Nel suo intervento, la Ministra ha sottolineato “il debito per le nuove generazioni che noi tutti abbiamo” nel favorire la più ampia ed efficace diffusione della nostra storia e cultura, lodando così tutti i prodotti culturali che la Rai metterà a disposizione per l’Albania, così come la formazione da parte della RAI di tecnici albanesi che possano lavorare e ogni tipo di collaborazione in tal senso, nell’interesse dei bambini e dei ragazzi albanesi".

Sull’importanza fondamentale della formazione è intervenuto anche il Direttore Generale di RTSH Gëllçi, ringraziando per la fortissima cooperazione che in questo settore la RAI ha dimostrato negli ultimi anni.

Il Memorandum prevede la cooperazione nell’ambito dei media (radio, televisione, internet, ecc..), l’acquisizione e lo scambio di programmi radio e TV, di film, documentari, ecc.., la cooperazione nel training di professionisti e in ambiti di scambio di conoscenze tecniche e/o professionali (conferenze, workshops, ecc.) nel settore della comunicazione, la partecipazione in festival ed eventi culturali radiofonici e TV, lo scambio di esperienze tramite lo svolgimento di visite pianificate.

Il nuovo Memorandum, elaborato sulla base di un lavoro di consultazione con le istituzioni albanesi, ha la priorità di rafforzare la condivisione di prodotti culturali sulle bellezze storico-artistiche italiane, di contenuti destinati a bambini e ragazzi, e un progressivo rafforzamento della programmazione relativa all’intrattenimento. La formazione di giornalisti e tecnici televisivi albanesi in Italia, anche presso la Scuola di giornalismo di Perugia (ad es. tecniche di ripresa digitale, giornalismo culturale e narrazione dello sport, tecniche di ripresa di show televisivi, ecc.), si conferma un pilastro ormai acquisito, che sarà ulteriormente rafforzato per prodotti culturali specifici (documentari sul patrimonio culturale).

Nel corso della conferenza e nei quotidiani contatti tra RAI e RTSH sono state infine proposte una serie di iniziative che la RAI potrà mettere in atto per celebrare i 30 anni dello sbarco della nave Vlora a Bari, avvenuto l’8 agosto 1991. Le iniziative potranno comprendere servizi giornalistici e di approfondimento, scambi di contenuti e celebrazioni, e saranno concordate con l’Ambasciata italiana in Albania e con RTSH. In particolar modo, la RAI potrà proporre programmi, presi dalle proprie Teche, che hanno raccontato quello storico momento.


1136