Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Commemorazione caduti della Divisione Perugia a Saranda e Kuç

Data:

18/05/2021


Commemorazione caduti della Divisione Perugia a Saranda e Kuç

Nella giornata dell’11 maggio 2021 nella città di Saranda l’Addetto per la Difesa presso l’Ambasciata d’Italia a Tirana, Colonnello Nicola Piccolo, alla presenza del Sindaco Adrian Gurma, del Vice Prefetto Mirosh Bjriani, del Console Onorario di Argirocastro Teodor Bilushi e di altri esponenti della Comunità Locale sia civili che militari, ha deposto una corona presso la Stele posta in memoria dei 120 caduti della Divisione “Perugia” durante i tragici fatti avvenuti il 4 ottobre 1943 proprio in località Baia Limion, dove oggi sorge una base logistica della Forza Navale albanese.

L’Addetto per la Difesa si è poi recato a Valona, dove dopo aver incontrato il Console d'Italia, Iva Palmieri e il Comandante del Nucleo Frontiera Marittima della Guardia di Finanza di Valona, Capitano Fabio Bia, si è recato insieme a loro a far visita al Vescovo Giovanni Peragine, Amministratore apostolico dell'Albania meridionale.

Prima di far rientro a Tirana, nel villaggio di Kuç, l’Addetto per la Difesa ha deposto una corona, unitamente al Console d'Italia a Valona e al Capo Unità Amministrativa dell'Area di Kuç,, presso il monumento che ricorda l’ulteriore sacrificio dei 32 caduti appartenenti sempre alla medesima Divisione “Perugia” e avvenuto il 7 ottobre 1943, solo pochi giorni dopo l’eccidio di Saranda.

 

 

 


1172