Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

COMUNICATO STAMPA DIREZIONE NAZIONALE ANTIMAFIA E ANTITERRORISMO

Il Procuratore Nazionale Antimafia e Antiterrorismo si congratula vivamente con la Magistratura e la Polizia albanese per l’attività che ha portato al sequestro nel porto di Durazzo di un ingente quantitativo di sostanza stupefacente: tale attività è ancora più rilevante in quanto compiuta dalla Polizia albanese, senza alcun concorso da parte delle Autorità Giudiziarie italiane.

Il successo conseguito oggi nella lotta al traffico di sostanze stupefacenti con il sequestro di 613 kg di cocaina è uno dei primi risultati della strategia di contrasto alla criminalità organizzata e alla corruzione fortemente perseguita dal Governo albanese, come ho avuto modo di apprendere nella mia recente visita in Albania, compiuta su invito del Ministro dell’Interno.

Come ho constatato visitando la sede della task force – voluta dal Ministro dell’Interno -, e come ho avuto modo di dichiarare con chiarezza agli organi di stampa, dagli incontri con il Ministro dell’Interno, il Ministro della Giustizia, il Procuratore generale dell’Albania e il Procuratore della Procura per i crimini gravi emerge la volontà e l’impegno del Governo e della Magistratura albanese di porre in essere tutte le misure atte ad impedire l’infiltrazione della criminalità organizzata nelle istituzioni della Repubblica d’Albania.

La Procura Nazionale Antimafia e Antiterrorismo offrirà, come nel passato, ogni suo supporto alle Istituzioni giudiziarie ed alla Polizia albanese per il migliore contrasto alla criminalità organizzata transnazionale.

 

Il Procuratore Nazionale Antimafia e Antiterrorismo

Federico Cafiero de Raho