Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Visita dell’Ambasciatore Cutillo allo stabilimento di GREEN RECYCLING a Kamez

L’Ambasciatore d’Italia Alberto Cutillo si è recato oggi in visita a Kamez presso lo stabilimento di Green Recycling, società fondata nel luglio 2013 dagli italiani Silvia Minotti e Davide Dario.

L’azienda si occupa della raccolta, trasporto, e recupero di rifiuti non pericolosi tra i quali carta, cartone, vetro cavo, plastica e l’olio esausto della cucina. I materiali di rifiuto vengono raccolti “porta a porta” dalle aziende e poi preparati per essere utilizzati come materia prima seconda nella produzione di nuovi beni in Albania, nei paesi della regione balcanica (Serbia, Macedonia) e nell’Unione Europea (Austria, Bulgaria, Slovenia). La società, ad oggi, ha due sedi operative: una a Kamez (2400 mq) e una a Fier (400 mq), operativa da luglio 2018, per un totale di 30 dipendenti (tra i quali anche due persone diversamente abili) di cui il 33% rappresentato da donne. Nel 2017 Green Recycling ha inoltre partecipato ad un programma UNDP per l’inserimento lavorativo delle persone appartenenti alle minoranze rom. Tutti i lavoratori si sono integrati nell’ambiente lavorativo e sono stati assunti in azienda al termine del progetto.

La Green Recycling è l’unica azienda in Albania ad aver ricevuto dal 2014 la certificazione di conformità al regolamento europeo 1179/2012 (“end of waste”), la quale consente di esportare rottami di vetro, che hanno cessato di essere rifiuti, direttamente alle vetrerie dell’Unione Europea. Nel 2018 ha, inoltre, ricevuto la International Sustainability and Carbon Certification (ISCC) come punto di raccolta per l’olio esausto della cucina da inviare agli impianti di produzione di biodiesel dell’Unione Europea e proprio oggi verrà effettuata la prima esportazione di olio certificato ISCC della GREEN RECYCLING (al riguardo aggiungete tra le altre lla foto del camion).

Nell’ottica di una maggiore sensibilizzazione per il riciclo di un materiale così delicato e altamente inquinante, la società partecipa ad un progetto UNDP finanziato dalla Cooperazione Italiana per la raccolta di olio usato da cucina e di plastica nell’area marina protetta di Karaburun-Sazani.

Sin dalla sua fondazione, ogni 15 febbraio, la GREEN RECYCLING rilascia ai suoi clienti, tra cui figurano numerose istituzioni internazionali e rappresentanze diplomatiche il “Green Report” che misura l’impatto che il cliente ha avuto nell’ambiente riciclando i propri rifiuti in termini di riduzione di emissioni di CO2, risparmi di energia, acqua e suolo, ecc.

Con il supporto dell’Ambasciata d’Italia a Tirana, la GREEN RECYCLING realizza programmi di educazione ambientale nelle sezioni bilingue delle Scuole Budi ed E. Kuqe di Tirana ed é in definizione l’ampliamento del progetto ad altre Scuole del Programma Illiria.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito www.greenrecycling.al o sulla pagina Facebook dell’azienda.