Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Sintesi delle misure intraprese dal Governo albanese a partire da lunedì 9 marzo 2020 a oggi domenica 15 marzo 2020 *

A partire dalla giornata di martedì 10 marzo è stato previsto il blocco totale sine die dei collegamenti aerei e marittimi da e per l’Italia.

– Il Governo ha disposto la chiusura delle istituzioni scolastiche fino al 3 aprile e la sospensione di tutte le attività culturali, artistiche, conferenze e delle altre attività che prevedono un raduno pubblico.

– Nell’invitare i cittadini provenienti dalle zone di contagio ad auto isolarsi, è stata introdotta una pena pecuniaria nella misura di 5 mila euro in caso di violazione.

– Tra le altre misure cautelari è previsto  il divieto delle visite dei familiari dei pazienti ricoverati in ospedale, in particolare al reparto malattie infettive, nonché dei familiari dei carcerati.

– E’ stata disposta la sospensione di tutti gli interventi chirurgici, salvo i casi di emergenza.

– E’ stata disposta la compilazione di un apposito modulo da parte di tutti coloro che intendono fare ingresso in territorio albanese attraverso i valichi di frontiera su tutto il territorio.

– Il municipio di Tirana ha disposto misure preventive, quali la disinfestazione degli ascensori e delle scale nei condomini e di tutte le istituzioni scolastiche pubbliche e private e dei mezzi di trasporto pubblico.

– Dalle ore 6 della giornata di venerdì 13 marzo fino alle 24 di domenica 15 marzo, le principali città del Paese sono sottoposte a un regime di limitata circolazione: divieto totale della circolazione dei mezzi di trasporto pubblico e privato, salvo le autoambulanze e i mezzi di trasporto per garantire la mobilità dello staff medico/sanitario e dei dipendenti dell’aeroporto, previa apposita autorizzazione delle competenti autorità di polizia.

– Forze dell’ordine e forze armate sono operative per garantire l’adozione delle misure preventive (sono stati istituiti posti di blocco sulla maggior parte del territorio onde identificare i soggetti recentemente rientrati in territorio albanese dalle zone rosse o comunque contagiate).

– Dalla mezzanotte di domenica 15 marzo, ogni ingresso in territorio albanese è chiuso ai viaggiatori che arrivano in autobus o automobile dal Montenegro, Kosovo, Macedonia del Nord e Grecia. I confini via terra restano aperti solo per il trasporto delle merci.

– Per l’organizzazione del trasporto internazionale di merci, nelle condizioni di prevenzione della diffusione di COVID-19, tutte le società che effettuano trasporto internazionale di merci, sono tenute ad inviare (entro le ore 23.00 del 14.03.2020) all’indirizzo transporti@infrastruktura.gov.al, l’elenco dei conducenti dei mezzi dell’azienda che effettua trasporti internazionali. Questo elenco dovrebbe contenere: nome, cognome, data di nascita, no. Passaporto e n. della patente di guida internazionale.

– A partire da lunedì 16 marzo, la circolazione sarà consentita agli automezzi per gli spostamenti di lavoro fino alle ore 08.00 di mattina e dalle ore 16.00 alle ore 17.00. Per i trasgressori la sanzione prevista sarà il ritiro della patente per tre anni ed il sequestro dell’automezzo. Sarà vietata la circolazione degli automezzi che non fanno parte dei servizi pubblici tranne i casi indispensabili della circolazione dei mezzi privati.

Per qualsiasi ulteriore informazione sulle procedure da seguire la Polizia di Stato ha messo a disposizione i seguenti numeri: +355694122223 / +355694122224.

– Tutte le aziende manifatturiere, di produzione e le imprese di servizi non incluse attualmente nell’elenco delle attività vietate dovrebbero prendere provvedimenti entro lunedì per garantire il trasporto dei propri dipendenti rendendo disponibili autobus accreditati dallo Stato via Email all’indirizzo della Polizia di Stato: policiarrugore@gmail.com; policiarrugore@asp.gov.al o accreditando i mezzi dei propri dipendenti. Il contenuto della mail dovrebbe essere il seguente:
· Nome e cognome dei dipendenti;
· Targhe degli autobus con i quali circoleranno i dipendenti;
· Targa del veicolo privato con il quale si dovrà spostare il dipendente;
· Luogo di lavoro dove andranno;
· Programma dei movimenti;
· In questi veicoli, i dipendenti dovranno disporre di dispositivi di protezione quali guanti, maschere e disinfettanti.

– Si conferma la chiusura totale di bar, ristoranti, palestre e altri ambienti chiusi anche nelle città di Shkodra, Lezha, Elbasan, Fier e Vlora, oltre a Tirana e Durazzo.

*Si fa riserva di aggiornamenti alla luce della pubblicazione dei testi normativi da parte de Governo albanese.