Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Studiare in Italia

Turismo

-Il turismo è un settore in costante crescita, anche se le scarse infrastrutture in campo energetico, dell’acqua e dei servizi igienici nonché il problema dei diritti di proprietà, sono di grande impedimento allo sviluppo dei progetti sulla costa adriatica e ionica del Paese.

-Con oltre 400 km di coste l’Albania è un Paese ricco di bellezze naturali e culturali tra cui i siti di Butrinto, Apollonia, Berat e Argirocastro.

-Secondo gli ultimi dati del locale Ministero del Turismo, nel 2011 sono state registrate circa 3 milioni di presenze straniere (cifra che, tuttavia, considera il numero degli “ingressi” avvenuti nell’anno dai vari punti di frontiera e include quindi anche, ad esempio, gli operatori economici). Per quanto riguarda la provenienza dei flussi turistici dall’Unione Europea, l’Italia è preceduta solo dalla Grecia. In aumento anche i turisti kossovari e macedoni.

-Gli investitori esteri del settore guardano con interesse le potenzialità offerte dal Paese, anche se le difficoltà nell’accertamento delle proprietà rallenta eventuali investimenti.

-Negli ultimi anni le Autorità albanesi hanno avviato un programma di sostegno al settore turistico, che punta alla creazione di infrastrutture collegate al turismo culturale, senza tralasciare l’ambiente e la tradizione rurale del Paese.

Tra le iniziative si segnalano:

– la costituzione dell’Agenzia Nazionale del Turismo, che realizza iniziative di promozione ed elabora i dati del settore;

– l’apertura del primo Ufficio Turistico albanese in Italia;

– la costituzione di un’Associazione per il Turismo Albanese (ATA) allo scopo di attrarre capitali e sviluppare le potenzialità del turismo in Albania. L’Associazione e’ inoltre interessata all’organizzazione di fiere, work-shops ed altre attività che possano contribuire allo sviluppo dell’imprenditoria turistica sia albanese che straniera.